Rinnova la spesa e risparmia gli imballaggi​

Un pianeta discarica

Quanta immondizia fai tu ogni giorno? Sicuramente un sacco!

Infatti, al giorno d’oggi, nemmeno il più santo e virtuoso tra tutti noi riesce a non produrre rifiuti! Stando ai dati raccolti dall’Eurostat in Europa nel 2020 sono state prodotte circa 250,6 milioni di tonnellate di rifiuti urbani che sarebbe a dire come circa il peso di 1560 navi da crociera in cui potrebbe tranquillamente stare la popolazione di Roma, Berlino e Parigi! 

Il Rapporto Rifiuti Urbani redatto dall’ ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) riporta che l’Italia, quinta in classifica per produzione complessiva di rifiuti urbani, nel 2018 ha prodotto 30.165.000 tonnellate di rifiuti. Vuol dire che 188 navi di quella flotta di rifiuti sventolano bandiera italiana. Ogni italiano ogni giorno fa circa 1300g di immondizia. 

Te la immagini dove potremmo metterle tutte queste navi di spazzatura? Per fortuna il 32% di queste vengono riciclate e in discarica ci finisce solo il 24%. Ovvero “solo” 3.057.761 tonnellate, solo 19 navi. Le poche volte che mi sono trovata al cospetto di una nave da crociera sono sempre rimasta colpita dalla sua enormità e immaginarne già due mi sembra gigantesco; non so se tu che leggi riesci a figurarti bene tutte quelle navi fatte solo da pattume… è davvero una cosa esagerata! E abbiamo preso in considerazione solo l’Europa! 

Tutto nasce da quel sacchetto giornaliero che tu ed io “scendiamo” ogni giorno.

Come sembra semplice delineare così i confini delle nostre responsabilità: ognuno pensi ad alleggerire il proprio sacchetto!

Ovviamente la prima cosa da fare è: NON comprare! Ma è davvero difficile rinunciare a tutto. Sono tempi dannatamente comodi come fare a scegliere di proposito la scomodità!?!

Ogni nostra azione produce rifiuti. COME rinunciare a quella nostra leccornia preferita tutta avvolta nella plastica?

Per fortuna, come dicevo, il 32% dei rifiuti urbani viene riciclato (tra l’altro è una percentuale leggermente superiore rispetto alla media europea, bravi noi).

Fare la raccolta differenziata significa ridurre notevolmente la massa dei rifiuti da smaltire e frenare lo sfruttamento di preziose risorse naturali. Riusare e riutilizzare i rifiuti contribuisce a restituirci e conservare un ambiente naturale più ricco. 

La raccolta differenziata è un grande risparmio di energia. 

Gettare via qualcosa significa, infatti, gettar via anche l’energia consumata per produrla. Inoltre, produrre oggetti con materiali di recupero richiede meno energia che produrli utilizzando materie prime. Riciclare è quindi un mezzo per poter continuare a godere dei nostri comfort!

Intendiamoci, anche il processo di riciclaggio ha un costo e un dispendio di energia (specialmente di acqua) ma sicuramente il bilancio finale è migliore della produzione ex novo. Per mantenere questo bilancio positivo, però, la raccolta va fatta nella maniera corretta ed è qui che entra la bellezza del potere che abbiamo noi tutti! Spesso ci sentiamo impotenti difronte alla battaglia ambientale e non ci rendiamo conto, invece, di quanto i nostri gesti quotidiani contino davvero nel quadro generale; a noi sembrano banali e li sottovalutiamo ma in realtà possiamo essere eroi ogni giorno!

Ognuno di noi è un supereroe

Nei prossimi articoli cercheremo insieme di capire come funzionano i vari procedimenti di riciclo così da poterli differenziare al meglio.

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *